É stato presentato al Politecnico di Torino il nuovo progetto di Sostenya denominato “KM VERDE”.
Il progetto vedrà la nascita di un centro integrato per la valorizzazione ed il recupero di scarti industriali e civili non pericolosi nell’area di un ex cava nel comune di Montanaro, in provincia di Torino.
Il centro, realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino, sarà articolato su cinque diversi impianti che tratteranno i rifiuti industriali non pericolosi (carta, legno, plastica, ecc.), pneumatici fuori uso e gomme tecniche, ceneri e residui di combustione, terreni di bonifica, materiali da demolizione, terre di spazzamento stradale e liquidi reflui. Il 70% dei materiali sarà trattato e trasformato in materia prima riutilizzabile o in combustibile solido secondario; mentre i residui non riciclabili verranno depositati e riutilizzati per il recupero delle attigue aree dismesse, che verranno successivamente adibite ad aree verdi.
Accanto ai cinque impianti vi sarà anche un’area dedicata alla ricerca sperimentale dove, con il supporto di un importante laboratorio di ricerca e sperimentazione ed in collaborazione con il Politecnico di Torino, saranno sviluppate nuove tecnologie e soluzioni innovative nell’ambito del recupero dei materiali di scarto.
Il progetto architettonico verrà eseguito dall’Arch. Colombo dello studio APC (anche partner di Matteo Thun), il cui concept architettonico propone una parziale scomparsa nel terreno degli edifici, che ricoperti di verde si inseriranno in completa armonia con il territorio circostante, creando un vero e proprio “kilometro verde”.
Il complesso si estenderà su un’area di 300.000 mq e sarà assolutamente ad “impatto zero” in quanto verrà realizzato con materiali ecocompatibili , sarà alimentato da un impianto fotovoltaico e da uno geotermico e i mezzi che vi circoleranno saranno elettrici.
Questo “kilometro verde” nn sarà solo un centro di ricerca ed innovazione, ma recuperando un’area da reinseire nel tessuto sociale e territoriale e sviluppendosi nel pieno rispetto della sostenibilità energetica, ambientale, paesaggistica ed architettonica, darà una nuova visione di green economy.

 

 

 

Fonte: Sostenya Group website

 

Scarica l’articolo in pdf

 

 

Rss Sostenya KM verde